G.R.I.S. Taranto

Gruppo di ricerca e di informazione socio religiosa

La chiesetta di Uggio

Riportiamo di seguito il comunicato dell’allora Arcivescovo di Brindisi S.E. Settimio Todisco, circa gli avvenimenti che riguardano il sig. Paolo Catanzaro e la chiesetta rurale di Uggio (Brindisi). Il comunicato è stato pubblicato su Pastorale Diocesana – diocesi di Brindisi-Ostuni, n.2 luglio/dicembre, anno 1994 pag.97.

Crediamo che le parole del Vescovo siano estremamente chiare e non necessitino di alcun commento.

Comunicato circa le notizie diffuse su “Uggio”

Ai Rev.mi Parroci
Ai Rev.mi Sacerdoti
dell’Arcidiocesi di
BRINDISI – OSTUNI

È noto che da circa due anni gruppi di fedeli, anche extradiocesani, si raccolgono per pregare presso la chiesa rurale in contrada “Uggio” nelle campagne del brindisino, attratti da presunte apparizioni della Madonna ad un giovane.
I periodici incontri non si limitano ai soli momenti di preghiera, ma diventano occasione per diffondere “messaggi” e “segreti” attribuiti alla Madonna, con evidente turbamento della sensibilità religiosa della gente semplice.
Ritengo utile riproporre alla comune attenzione dei sacerdoti e dei fedeli il contributo di riflessione offerto sull’argomento durante la Visita Pastorale di Mesagne il 14 febbraio 1993.
“Dio può fare i miracoli, li fa quando vuole Lui. E anche quando i fatti straordinari fossero veri – il che è da documentare e solo la Chiesa può qualificarli come tali – restano sempre, questi fatti straordinari, come buone esperienze personali, ma non possono mai motivare la devozione delle comunità, non possono mai diventare indirizzo ecclesiale”.

Allo stato dei fatti, dichiaro che non ci sono elementi probatori per l’autenticità di quanto si dice che sia accaduto o accada a “Uggio”.

Aggiungo che il fenomeno fa leva sulla credulità popolare ed è fuori di un sano cammino di fede che ha il suo riferimento alla parola di Dio, ai sacramenti, alla guida dei legittimi pastori della Chiesa.
Pertanto torno a sconsigliare ed ora diffido i fedeli a non parteciparvi.
Quanti dovessero frequentare “Uggio” non potranno tranquillamente accostarsi ai sacramenti e partecipare alla vita delle comunità ecclesiali.

La circostanza sollecita noi pastori ad un rinnovato impegno di catechesi e di evangelizzazione a sostegno della vita cristiana dei fratelli di fede; ci sollecita ancora a vigilare per educare e orientare sanamente la nostra gente nei riguardi di conclamati “fatti religiosi straordinari” che si dice accadano qua e là.

Invito a presentare con le opportune riflessioni questa nota alle nostre comunità, sulle quali invoca la protezione della Vergine Santa, con la mia benedizione.

Brindisi, 30 agosto 1994

Settimio Todisco
Arcivescovo

Annunci

11/09/2012 Posted by | Presunti mistici e fenomeni correlati | , , , , , | 1 commento